OFFICINA APERTA 2018

Poesia del fare

Officina Aperta 2018

OFFICINA APERTA 2018  – Poesia del fare

3 e 4 novembre presso Atelier Ferro, via Vallo di Sotto, 3 – Guardiagrele (CH) – Italy

L’officina, l’opi-ficio, è il posto in cui l’opera, si fa.

Nei due giorni di OFFICINA APERTA 2018 sarà possibile essere non solo spettatori ma anche attori di questo fare.

L’atto creativo dell’artigiano diventa un’azione partecipata, l’officina apre le sue porte:

  • per mostrare la bellezza che può scaturire sviluppando e coltivando un talento che tutti, in quanto esseri umani, ci portiamo dentro;
  • per  indicare che arte e artigianato non sono ambiti separati;
  • per vivere l’incontro, il confronto, la collaborazione, la condivisione, come dimensioni che arricchiscono le nostre vite in maniera tangibile;
  • per sperimentare concretamente che nuove modalità di esistenza e di aggregazione sociale non sono solo possibili ma necessarie per i nuovi tempi, i tempi delle nuove comunità, oltre l’ego.

OFFICINA APERTA 2018 – Poesia del fare è una mostra di artigianato artistico, in cui non solo l’opera ma anche l’artigiano sono presenze vive e interattive, in una manifestazione dedicata all’arte e alla relazione tra persone.

Nel corso dei due giorni di apertura, la mostra di artigianato artistico funzionerà anche come un grande laboratorio rivolto a tutti, in cui sarà possibile sperimentarsi, sotto la guida di alcuni degli artigiani-artisti presenti, nell’utilizzo di varie tecniche e nella lavorazione di diversi materiali (legno, metallo, pietra, ceramica, tessuto).

L’idea della mostra nasce dall’intenzione di Georg Reinking (Atelier Ferro), artigiano e metal designer, di «diffondere la creatività e la poesia che avvengono nel fare, senza distinguere tra arte e artigianato o tra diverse discipline: l’arte, l’artigianato, il design, l’architettura sono infatti approcci differenti che trovano unione nella possibilità di esprimere la sensibilità e la creatività dell’uomo».

OFFICINA APERTA 2018 – Poesia del fare  intende essere manifestazione di questa unità come espressione  essenzialmente umana, che va al di là del semplice oggetto o del processo creativo per farsi anche occasione di incontro e aggregazione, intorno ad un’ideale di comunità in cui creatività e relazione siano strettamente interconnesse.

Nelle parole dell’ideatore dell’iniziativa, «bisogna fare qualcosa per diffondere l’idea di un’officina condivisa, il sogno di una comunità in cui persone creative di tutte le età possono creare insieme, interagire, sperimentare, essere fonte creativa per l’altro e per se stessi»; l’artigiano-artista è, in questo senso, figura paradigmatica di una proposta di convivenza aperta a tutti: «siamo tutti artisti, tutti possiamo sperimentarci, esprimere, con diversi strumenti – con le parole, la musica, la poesia, le mani –  l’arte che è dentro ognuno di noi».

Collaborano alla realizzazione della manifestazione Walter Zuccarini, Emilia Longheu e Armando di Nunzio, del collettivo artistico LA CASA PER LE ARTI – Chieti

La manifestazione è patrocinata da La Filiera dell’Arte, un progetto di rete ideato da Zaira Fusco, e Marco Passerini, per la valorizzazione del territorio e delle comunità locali attraverso interventi culturali e artistici., con il patrocinio de La Filiera dell’Arte, un progetto di rete, ideato da Zaira Fusco e Marco Passerini di cu_i comunicazione umanistica integrata, per la valorizzazione del territorio e delle comunità locali attraverso interventi culturali e artistici.

Gli Artigiani

Georg Reinking, metal design

Fabio Amoroso, ceramica

Francesco Carullo, falegnameria digitale

Walter Zuccarini, scultura

Debora Vinciguerra, ceramica

Maurizio Righetti, design

Armando Di Nunzio, scultura

Luca Bruno, serigrafia

Riccardo Di Ienno, scultura su pietra

Angelo Bucci, design

Giuseppe Colangelo, scultura su pietra

Luigi Orfanelli, ferro

Daniele Paoletti, metal design

Mario Alessiani, design

Mercedes Affaitati, impagliature di sedie, cornici, tappezzeria e restauro

Terenzio Michelli, ceramica tradizionale e Raku

I Workshop – 3 e 4 novembre – 10:00/12:00 e 15:00/17:00

Georg Reinking – lavorazione a sbalzo dei metalli

Walter Zuccarini e Armando Di Nunzio – creazione di un totem in legno

Riccardo Di Ienno, – sculture in pietra della Majella

Debora Vinciguerra – lavorazione della ceramica

Luca Bruno – serigrafia

Eventi serali

dalle 20 alle 23 – ingresso gratuito

sabato 3 novembre

Intervento musicale dei DisCanto – Michele Avolio (voce, chitarra e bouzouki), Sara Ciancone (violoncello, percussioni e cori), Elena D’Ascenzo (voce e percussioni), Manuel D’Armi (zampogna,  fisarmonica e organetto)

domenica 4 novembre

ore 21:30 – Lettura e performance musicale Camille Claudel – un amore di creta, a cura di Alice Tonelli, Stefania Barbetta, Armando Fragassi

Performance Raku dell’artista Terenzio Michelli

Sarà presente “Antidotes, Bevande Artigianali”somministrazione e vendita di vini, sidri e birre artigianali.

Info e iscrizioni ai workshop

per conoscere orari e modalità dei workshop (partecipazione gratuita) chiamare Georg al 380 5432243 o scrivere a georgreinking@gmail.com  FanPage Facebook: @officina.aperta

Foto della prima edizione Dicembre 2012

Pin It on Pinterest

Share This